Committente:  Comune di Ospitaletto (Brescia), Via Rizzi n. 24
Importo dei lavori:  Euro 110.000,00 (di cui 2.582,28 per oneri della sicurezza)
Stato dei lavori:

 Progettazione ottobre 2003

 Ultimazione giugno 2004

Prestazioni effettuate:

 Progetto preliminare, definitivo ed esecutivo

 Direzione lavori

 Coordinamento della sicurezza in fase di progettazione e di esecuzione

 Contabilità dei lavori

Legge 2 marzo 1949 n. 143:   Classe I, categoria (g

 

Lavori di sistemazione degli argini del canale Seriola - 1° stralcio - con realizzazione di una pista ciclabile nel comune di Ospitaletto (Brescia).

L'intervento proposto ha valutato la necessità di provvedere ad effettuare una serie di lavorazioni mirate alla bonifica e sistemazione degli argini della Seriola nell'ambito di un progetto più ampio che prevederà il recupero completo, sfruttandole il sedime, per la creazione di percorsi ciclo-pedonali all'interno del suo tessuto del comune di Ospitaletto, ormai densamento urbanizzato.

Il percorso della Seriola si sviluppa da nord-est a sud-ovest del Comune tagliando diagonalmente il territorio. Le vie principalmente interessate dal tragitto sono Via Verdi, Via Seriola, Via S. Giulia, Via X Giornate e Via Serlini. A nord il letto del canale irriguo si trova a circa 3.5 metri dal piano di campagna per poi degradare fino ad un dislivello di circa 1.0 metri verso Via Serlini. In alcuni punti sono stati effetuati in tempi passati alcuni interventi di sistemazione degli argini e del fondo intervenendo puntualmente e senza organicità. Il progetto si pone come obiettivo la soluzione delle problematiche in maniera definitiva da realizzarsi in più stralci già inseriti nel Programma Triennale delle opere Pubbliche del comune di Ospitaletto.

La situazione attuale si presenta in notevole stato di degrado, l'ambiente circostante ha di fatto perso la connotazione di canale irriguo vissuto dalla popolazione come elemento aggregante e funzionale alla vita della collettività. Negli anni infatti lo sviluppo del tessuto urbano ha di fatto compresso la Seriola tra le abitazioni diventando un "retro" urbano.

Si provvederà a realizzare un manufatto in cemento armato che contenga, tenendo conto delle prescrizioni del Consorzio gestore, il canale e riutillando la superficie coperta per la creazione di spazi pubblici riqualificati come piste ciclo-pedonali, parcheggi o zone di attesa per i mezzi pubblici.