Committente:  Operatori economici del P.E e del P.E.E.P
Importo lavori:  890.000,00 Euro
Stato dei lavori:

 Progettazione 2003

 Lavori ultimati con esito favorevole 2006

Prestazioni effettuate:  Progetto preliminare, definitivo ed esecutivo
Legge 2 marzo  1949 n.143:   Classe VI, categoria a - classe VIII categoria c - classe III categoria c

Progetto per le opere di urbanizzazione del P.E.E.P e del P.E "Strada delle Coste"nel comune di Castenedolo (Brescia)

Situazione esistente

La morfologia del terreno è abbastanza mossa con una leggera e costante pendenza che dalla strada del Maglio si abbassa fino a collegarsi con la "strada delle Coste". L'area è attraversata per tutta la sua lunghezza da un piccolo canale di scolo delle acque bianche parzialmente intubato, il quale raccoglie le acque piovane non assorbite dal terreno. Lungo gli argini crescono spontanei arbusti e piante ad altofusto di scarso valore naturalistico. L'area è gravata da una servitù di passaggio delle linee della bassa tensione, sostenute da piloni di sostegno in cemento. Il lato nord è delimitato dalla strada delle Coste, un sentiero in ghiaia, ribassato rispetto all'area oggetto di analisi, molto utilizzato come percorso di jogging, per passeggiate e come pista ciclabile snodata nel verde.

Progetto:

Il progetto ha previsto la costruzione di case con tipologia a schiera, di diversa dimensione, con due piani abitabili massimi fuori terra, affacciati su spazi destinati a verde pubblico e privato.

La viabilità carraia è garantita da una strada di penetrazione principale collegata con Via del Maglio di 7,50 m di passo, e dalle arterie secondarie che si collegano alla viabilità progettata per le altre zone di espansione. I parcheggi pubblici saranno dislocati a lato delle strade di progetto e saranno distribuiti in modo da garantire uniformità di servizio per gli utenti, anche disabili. I percorsi pedonali e ciclabili vengono assicurati in tutta la lottizzazione mediante la creazione di marciapiedi e piste ciclo-pedonali di 1,5 m e 2,5 m di larghezza, dotati di rampe e segnalazioni cromatiche adeguate.

Tutte le aree sono state illuminate da un impianto di illuminazione pubblica differenziato per le aree pedonali e stradali.

Con delibera del C.C. n. 75 del 22.10.1999 è stata approvata una variante al citato strumento urbanistico a seguito dell'accoglimento di specifiche osservazioni. Scopo del progetto è la definizione esecutiva delle opere di urbanizzazioni delle aree del P.E.E.P. in località "Strada delle Coste" e dell'attiguo P.E. residenziale.

Per la definizione delle opere di urbanizzazione e dei sottoservizi si evidenzia:

- rete dell'acquedotto e gasdotto: realizzata dall'A.S.M. previo pagamento del contributo di estendimento delle reti;

- rete telefonica: realizzate le opere edili necessarie in modo che la TELECOM possa realizzare una rete con cavidotto ed estendere le reti previste all'allacciamento delle singole utenze;

- rete energia elettrica: in collaborazione con i tecnici dell'ENEL è stata interrata la linea aerea di media tensione che fiancheggiava il corso del canale di scolo dei terreni esistenti, soppressi i piloni di sostegno in cemento armato, realizzata una doppia tubazione di media tensione interrata e una cabina di trasformazione. Inoltre è stata creata una linea di bassa tensione;

- rete fognaria: è stata realizzata una doppia rete sia per le acque bianche che per le acque nere.