Committente:  UNIACQUE
 Stato dei lavori:  Ultimati Aprile 2014
 Prestazioni eseguite:  Coordinamento della sicurezza in fase di progettazione e di esecuzione

Coordinamento della sicurezza in fase di progettazione e di esecuzione dei lavori presso il depuratore di Bergamo, Foppolo e Valnegra.

L'incarico consiste nel coordinamento della sicurezza in fase di progettazione e di esecuzione degli interventi di manutenzione straordinaria da realizzare presso il depuratore di Bergamo, al fine di riqualificare o implementare parti d’impianto che al momento versavano in situazioni particolarmente critiche tali da rendere non più efficaci ed economici i normali interventi di manutenzione ordinaria.

Sono stati previsti inoltre, per i depuratori di Foppolo e Valnegra, implementazioni impiantistiche volte a soddisfare prescrizioni degli Enti preposti all’autorizzazione all’esercizio.

BERGAMO- ACQUEDOTTO

Di seguito viene riportato in breve un elenco delle attività effettuate:

1. Sostituzione delle tubazioni di trasporto Biogas: originariamente erano installate ed in esercizio due tubazioni in acciaio al carbonio, una di mandata dai digestori al gasometro e una di ripresa dallo stesso in alimentazione alla centrale termica. Dette tubazioni risultavano in più punti ammalorate e corrose rendendosi pertanto necessaria la loro sostituzione. Le tubazioni hanno uno sviluppo di circa 270 metri cadauna ed erano posate fuori terra su basamenti in calcestruzzo. 

Si è proceduto alla sostituzione di entrambe le tubazioni con utilizzo di materiale diverso, modificando il diametro della tubazione DN 150 in DN 200 così da avere omogeneità di materiali e costituire un ulteriore piccolo volume a monte della centrale termica, la quale a volte soffriva di perdite di pressione nei momenti di calo del contenuto di biogas nel gasometro. Inoltre è stata sostituita la tubazione di stacco in alimentazione alla torcia, nonché tutti i pezzi speciali e le valvole di intercettazione. Anche nella nuova situazione le tubazioni sono posate esternamente e, dove possibile, riutilizzati i supporti esistenti ovvero con la realizzazione di nuove selle su basamenti in calcestruzzo. Le tubazioni esistenti sono state rimosse e accatastate all’interno dell’impianto per una successiva ripresa al fine dello smaltimento.

2. Nell’ambito della manutenzione straordinaria dei digestori avvenuta negli anni scorsi, alcune porzioni d’impianto non hanno subito interventi che allo stato attuale risultavano essere non più procrastinabili. In particolare mancava la sostituzione delle tubazioni di mandata e distribuzione biogas alla centrale di compressione dei digestori, che sono state rifatte. La posa delle nuove tubazioni è avvenuta nella medesima posizione di quelle esistenti, non essendoci altre vie possibili, previa bonifica con azoto e rimozione con accatastamento presso l’impianto.

3. Sostituzione di tutta la parte tubiera da e per i compressori, al fine di rendere omogenea la qualità e caratteristica dei materiali impiegati, oltre a mantenere in efficienza le tubazioni stesse, le quali soffrono in parecchi punti di problemi dovuti alla corrosione ed all’erosione. Tutte le tubazioni risultano installate in posizione aerea.

4. Interventi di sostituzione tubazioni e carpenterie al fine di uniformare la situazione impiantistica e sostituire le parti usurate.

5. Intervento di sostituzione e modifica delle griglie rotanti poste all’ingresso dell’impianto di depurazione.